OPIFICIO E PALAZZINA


Il capannone ha la particolarit√† di un tamponamento esterno ad “onda” allo scopo di “nascondere” la maggior altezza del corpo centrale, destinato a lavorazioni speciali. Il progettista architettonico aveva pertanto pensato ad un profilo ondulato che avesse anche il compito di ammorbidire le linee spigolose della struttura.

vista - 11

La tipologia adottata nella realizzazione del capannone √® a maglie m 11 x 20, con tegoloni di copertura in c.ap. larghezza 250 cm con l’estradosso incurvato in maniera da favorire velocemente lo smaltimento delle acque meteoriche verso i canali centrali e periferici e in ultimo nelle pluviali incorporate nei pilastri prefabbricati.

vista - 14

Un soppalco realizzato con tegoli in c.a.p. a TT viene previsto in un angolo dell’edificio per ospitare il corpo uffici del personale di stabilimento.

vista - 12

Sul prospetto opposto a quello rivolto verso la palazzina uffici principale, alcuni pilastri della struttura si innalzano a reggere i tiranti di una pensilina in materiale metallico che copre la zona carico e scarico dei mezzi aziendali:

vista - 13

Gli uffici principali sono invece ospitati nella antistante palazzina, anch’essa completamente prefabbricata con solai a spessore e travi portasolaio ribassate incorporate nello stesso spesso del solaio.

vista - 25

I pilastri sono prefabbricati a tutta altezza, con sezione rettangolare e circolare, e realizzano un piano interrato e tre piani sovrastanti, disimpegnati da due corpi scale, anch’esse prefabbricate, con pareti vetrate.

vista - 24

Prospetticamente l’ingresso principale si apre ad un portico di accesso agli uffici e all’azienda nel suo complesso, e caratterizzati dalla forma circolare dei pilastri prefabbricati.

 

vista - 15