IL 65% ANCHE PER CHI ABBATTE E RICOSTRUISCE CON DIVERSA SAGOMA


C’era una volta il DPR 380/2001, che disciplinava la concessione delle detrazioni per ristrutturazione edilizia. Poi è intervenuto il Decreto 21/06/2013 n. 69 detto “Decreto del Fare”, che ha meglio definito gli ambiti di intervento, chiarendo che anche le demolizioni e ricostruzione con sagoma diversa hanno diritto alla detrazione del 65% purché non venga superata la precedente volumetria.

Restano esclusi gli immobili vincolati, in base al Decreto legislativo 22 gennaio 2004 n. 42 che riguardano gli edifici che presentano interesse artistico, storico, archeologico, etno-antropologico, archivistico e bibliografico, oltre che i beni paesaggistici gli immobili e le aree indicati all’articolo 134, costituenti espressione dei valori storici, culturali, naturali, morfologici ed estetici del territorio, infine i beni del patrimonio culturale di appartenenza pubblica destinati alla fruizione della collettività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *